Statistiche sito: le alternative a Google Analytics

Ecco le alternative a google analytics per le statistiche sito

Per avere successo con un sito web è fondamentale studiare le statistiche di accesso di quest’ultimo in modo da capire se è un sito visitato, per quali pagine e soprattutto se riesce a fidelizzare i visitatori. Naturalmente quanto parliamo di statistiche sito la maggior parte degli utenti parlano di Google Analytics, tuttavia pare proprio che negli ultimi tempi si stia diffondendo come trend quello di cercare alternative a quest’ultimo per non continuare a “sfamare” il database di google in quanto sebbene Analytics abbia notevole meriti in quanto a statistiche, ha da sempre offerto anche notevoli inconvenienti.
Una recente notizia sta per cambiare il volto di google analytics infatti pare proprio che dopo 14 anni, che comprendono anche l’acquisizione da parte di google, il software alla base di Analytics ovvero Urchin sarà ritirato il prossimo 28 marzo 2012, come annunciato sul blog ufficiale di google analytics e la pagina di urchin stesso.
Quando il software Urchin ha preso vita era considerato uno dei migliori in quanto a statistiche tanto che fu acquisito nel 2005 da google il quale lo mise alla base di google analytics. Nonostante ciò Urchin ha mantenuto la sua identità rilasciando nuove caratteristiche indipendentemente da Google.
Questa notizia dunque ci fa porre un quesito importante: se google analytics non è più al top e Urchin è ormai al tramonto, quali alternative abbiamo per le nostre statistiche sito?

Hosted web analytics

Ti fidi a dare le statistiche del tuo sito agli altri? Perchè se scegli statistiche web hosted è proprio quello che vai a fare. Tu inserisci il codice Javascript che ti viene fornito dal software e questo invia i dati ad un server che vengono organizzati e conservati per una successiva consultazione.
Alcuni di questi servizi sono gratuiti ma la maggior parte risultano a pagamento con quota che può essere mensile oppure basata sul numero di pagine visualizzate.
Molte aziende offrono software di analisi come un servizio. Alcuni nomi comuni in questo spazio includono GoogleWebtrends e Adobe (formerly Omniture).
Se attualmente hai scelto di utilizzare statistiche web hosted gratuite chi ti garantisce che queste resteranno tali per sempre? E anche se fosse, le tue statistiche rimarrebbe private? Potrebbero le tue statistiche finire nelle mani di siti di ricerca o peggio ancora dei tuoi competitors?

Soluzioni Self-hosted

Per soluzioni self-hosted intendiamo quelle che consentono di conservare i propri dati su server propri. Naturalmente vi è una certa quantità di conoscenze tecniche necessarie per configurarlo. Una volta impostato, tuttavia, questi servizi sono abbastanza facili da mantenere e aggiornare. Il funzionamento si basa anch’esso su un codice Javascript ma considerando che i dati vengono conservati su un server locale i visitatori del tuo sito potranno contare su una velocità maggiore in quanto non dovranno attendere la risposta di un server remoto. Ma naturalmente la cosa più importante è che i tuoi dati restano tuoi e che tu ne hai il pieno controllo e gestione.
Anche in questo caso troviamo sia software a pagamento che gratuiti tra cui numerosi Open source come Mint, e Piwik.

Google Analytics: addio al software Urchin

Software Urchin: in pensione da marzo

Con il comunicato stampa pubblicato sul blog di Google è diventata ormai ufficiale la notizia dell’addio al software Urkin, la cui vendita sarà sospesa a partire da marzo di quest’anno.
Ideato nel 1998 dalla Urchin Software Corporation, ed acquistato nell’aprile del 2005 da Google, Urchin si è affermato in questi anni come il più popolare software per l’analisi del traffico dei siti web. Il grande successo riscosso, portò Google a rilasciare nell’aprile del 2008 una nuova versione , Urchin 6, seguita nel febbraio del 2009 da Urchin 6.5 e nel settembre 2010 da Urchin 7.
Dopo questi anni di successo, inattesi e probabilmente ispirati dai suoi stessi sviluppatori, Urchin va in pensione, così che è lecito domandarsi che cosa accadrà in seguito, ovvero quali saranno le migliori alternative a Google Analytics.
Ma come mai si è deciso di dire addio al software Urchin?
Nel comunicato stampa pubblicato sul blog di Google a firma di Paul Muret si legge che il ciclo di Urchin si è ormai completato, gratificato ma allo stesso tempo oscurato dall’enorme successo di Google Analytics, e che è quindi giunto il momento di dedicarsi e di concentrare le energie su altri “prodotti”.
Nel comunicato, inoltre, si legge anche della sorpresa circa il grande successo riscosso da Urchin sin dal suo esordio, di come il software sia cresciuto in questi anni, anche grazie alle successive integrazioni, senza dimenticare chiaramente di esprimere un ringraziamento a tutti coloro che hanno creduto nel progetto sin dal principio.
In ultimo vengono date delle indicazione su come comportarsi a partire da marzo in poi a tutti coloro che utilizzano il software indicando anche una pagina Faq (http://www.google.com/urchin/faq.html )per maggiori chiarimenti.

Ultimi post

Corso Web Marketing Strategy Padova

Per chi lavora nel campo del web marketing, vorrebbe lavorarci o coglie ora più

Le strategie di link building

Le strategie di link building molto spesso sono portate avanti in modo a dir poc

Info

RYHAB S.a.s.
Via Croce di Piperno,6
(80126) Napoli
Telefono: 081 588-11-68
Fax: 081 214-28-80