Ctr: lo studio e i risultati di Slingshot

Ctr: i responsi per Google e per Bing

Slinghtshot SEO ha di recente realizzato uno studio con il quale si è cercato di determinare il CTR medio che si può attendere per le pagine che risultano posizionate tra le prime 10 posizioni su Google e su Bing.
Il CTR, click-through rate, altro non è che il tasso che solitamente viene utilizzato per verificare l’efficacia di una campagna pubblicitaria sul web. Di solito il CTR si ottiene dividendo il numero delle visite ricevute da un sito web per il numero delle ricerche specifiche effettuate in relazione ad una data parola chiave.
Per quanto riguarda Google, nell’ambito della sua ricerca Slingshot SEO ha derivato il numero delle visite da Google Analytics, mentre quello delle ricerche in relazione ad una parola chiave da Google Adwords.
Per Bing, invece, il numero delle ricerche è derivato dallo strumento Bing Intelligenza Advertising, mentre per il numero delle visite si è ricorso sempre a Google Analytics.
Per la sua ricercha, Slingshot SEO ha preso in considerazione il comportamento di oltre 170.000 utenti in relazione a 624 non-branded keyword; di queste 324 sono state impiegate per analizzare Google e 300 per Bing. Il set di campioni è stato invece tratto da una banca dati di oltre 10.000 parole chiave, le quali sono state selezionate tenendo conto del posizionamento stabile nel tempo e di una serie di altri criteri.
I risultati ottenuti non hanno sorpreso più di tanto, visto che si è evidenziato come su Google il CTR sia mediamente più alto a parità di posizionamento rispetto a Bing.
Ora è chiaro che avere un CTR più alto non implica necessariamente un maggior numero di conversione, ma è innegabile che si tratti di un’ottima base di partenza per trasformare questi visitatori in clienti.

5 mosse per migliorare il Ctr

A questo punto è lecito chiedersi come fare per migliorare il CTR del proprio sito.
Cinque “mosse” potrebbero aiutarci:
1. Ottimizzazione lato SEO: Ottimizzare lato SEO il proprio sito è importante per migliorare il proprio CTR
2. Dominare Google: Obiettivo evidente visti i risultati esposti
3. Fare attenzione agli snippets: Gli snippets, ovvero “frammenti”, sono ormai utilizzatissimi dai motori di ricerca per dare agli utenti maggiori informazioni
4. Usabilità del sito: E’ questo un aspetto che non deve mai essere trascurato, per questo bisogna cercare di rendere il proprio portale quanto più facilmente navigabile possibile
5. Ottimizzare le landig page: Ottimizzare le landing page e i banner che producono conversioni da visitatore e cliente è un particolare da non tralasciare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultimi post

Corso Web Marketing Strategy Padova

Per chi lavora nel campo del web marketing, vorrebbe lavorarci o coglie ora più

Le strategie di link building

Le strategie di link building molto spesso sono portate avanti in modo a dir poc

Info

RYHAB S.a.s.
Via Croce di Piperno,6
(80126) Napoli
Telefono: 081 588-11-68
Fax: 081 214-28-80