Ottimizzazione siti web: i tag h1 h2 h3

Come si usano i tag html h1 h2 e h3

Sebbene si parli dell’ABC del seo mi capita spesso di vedere in giro ancora siti che utilizzano i tag h1 h2 e h3 in modo inappropriato o addirittura per dare semplicemente uno stile al titolo di una pagina. Quando analizzando un sito per l’ottimizzazione mi ritrovo 6 h1 e 20 h2 all’interno di una pagina capisco che in questi casi non è ancora ben chiaro come debbano essere utilizzati questi tag e quanto siano importanti al fine Seo.
Proprio per tale ragione una rinfrescata sull’argomento non fa mai male e quindi vediamo a cosa servono esattamente questi tag html e come devono essere usati.

Tag h1 html

Il tag h1 è senza dubbio il più importante dal punto di vista Seo in quanto indica al motore di ricerca di cosa sta parlando la pagina in questione e per tale ragione va utilizzato come TITOLO. All’interno di una pagina deve essere presente un solo tag h1 in modo tale da non confondere il motore di ricerca sull’argomento della pagina e dare istruzioni esatte.
Per scrivere un corretto h1 quindi è fondamentale inserire all’interno di esso la parola chiave principale per quella pagina + eventuale altro testo.

Tag h2 html

Anche il tag h2 deve essere presente una sola volta all’interno di una pagina in quanto deve essere utilizzato come “approfondimento” dell’h1 e dunque come sottotitolo.
In questo caso possiamo scrivere una vera e propria frase che però deve naturalmente contenere la parola chiave d’interesse.

Tag h3 html

I tag h3 invece possono essere utilizzati più volte come ulteriori titoli in un testo che magari è diviso in più paragrafi. Anche qui la parola chiave non deve mancare.

Es. di utilizzo Tag html h1 h2 e h3

Se vogliamo fare un esempio concreto prendiamo la parola chiave “guida seo”
<h1>Guida seo per principianti</h1>
<h2>Impara le regole di base con la nostra guida seo</h2>
<h3>Le prime cose da imparare  attraverso la guida seo</h3>

 

One thought on “Ottimizzazione siti web: i tag h1 h2 h3

  1. Piccolo approfondimento sull’argomento dato che in ufficio il tempo che ho a disposizione per parlare è veramente pochissimo… E’tutto corretto tranne una cosa (e me ne assumo la colpa per la mancanza di approfondimenti), ossia che l’H2 deve esistere una volta sola nel documento. Vi ho fornito questa informazione circoscrivendo il concetto al nostro modo di scrivere articoli ed ho quindi evitato di creare confusione parlando del concetto generale di tag h1, h2 ecc… Colgo l’occasione per farlo ora :)
    E’ buona pratica creare documenti che mirino ad ottenere un buon posizionamento per una sola keyword, motivo per cui si utilizza un solo tag h1 in quanto dovrebbe esprimere il concetto della pagina intera. Se il concetto può essere approfondito in N sottoconcetti allora vanno titolati con tanti h2. Se all’interno di ogni sottoconcetto (messo in H2) è ancora possibile suddividere ed approfondire in più sottoconcetti allora si creano tanti h3 e così via fino agli h6. Si tratta di una normale struttura ad albero dove la radice è l’argomento principale (h1) e si può sviluppare in tanti rami h2 ed ancora tanti rami h3 ecc…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultimi post

Corso Web Marketing Strategy Padova

Per chi lavora nel campo del web marketing, vorrebbe lavorarci o coglie ora più

Le strategie di link building

Le strategie di link building molto spesso sono portate avanti in modo a dir poc

Info

RYHAB S.a.s.
Via Croce di Piperno,6
(80126) Napoli
Telefono: 081 588-11-68
Fax: 081 214-28-80