Ottimizzazione SEO siti Flash

E’ risaputo che i siti in flash abbiano una forte carenza in visibilità sui motori di ricerca. Il problema è dovuto al fatto che i motori di ricerca non riescono ad estrarre il contenuto testuale, link ed altro dal file Flash.

Come si può ottimizzare un sito Flash per i motori di ricerca?
La risposta è “NON SI PUO’”, almeno fino a quando i crawler non saranno in grado di interpretare, estrarre e classificare tutti i contenuti di un file .swf

Nonostante tutto non c’è da disperarsi, anche se sconsiglio sempre l’utilizzo di un sito in flash, c’è comunque un modo pulito, white hat e riconosciuto dal W3C e di conseguenza accettato dai motori di ricerca, per posizionare un sito in flash esponendo contenuti validi ed indicizzabili per i crawler.
SEO per o siti in Flash

Il metodo consigliato per ottimizzare SEO un sito Flash è l’utilizzo di un DIV , in cui andranno i contenuti o il file flash, e una funzione Javascript che si chiama SWFObject () per rilevare quando i browser sono in grado di visualizzare Flash. Quando viene rilevata una versione appropriata del Flash player, il Javascript inserirà il filmato Flash nel DIV menzionato in precedenza. Mentre la maggior parte dei browser riuscirà a vedere perfettamente il flash, la maggior parte degli spider dei motori di ricerca non saranno in grado di farlo,in questo caso il codice Javascript dovrà riempire il DIV principale con una pagina di contenuto HTML standard con testo, immagini, links e quant’altro ottenendo quindi vantaggi per quanto riguarda l’indicizzazione ed il posizionamento. Con questo piccolo accorgimento l’utilizzo del flash non diventa più un problema insormontabile.
Per gli esperti SEO questa tecnica ricorderà tanto il CLOAKING, tecnica black hat per ingannare i crawler dei motori di ricerca, ma in questo caso specifico, grazie alle linee guida del W3C, è tutto legale e pulito perchè, per usabilità, i contenuti dovranno essere visibili anche per i dispositivi non abilitati per il flash come gli IPHONE i Blackberry ed altri device.

Nonostante questo tipo di approccio sia perfettamente leggittimo e legale, è comunque abbastanza aggressivo e potrebbe indurre in errore i motori di ricerca facendogli sospettare un ipotetico cloacking, quindi un minimo di rischio c’è sempre, anche se sinceramente non ho mai visto siti del genere bannati dagli indici di google.

Un sito realizzato interamente in Flash è comunque molto svantaggio perché non ha una struttura gerarchica della pagina per organizzare i contenuti, i link interni, e titoli univoci delle pagine. Una soluzione è quella di creare pagine HTML distinte per rappresentare ogni Flash “pagina”, e installare il filmato Flash su ognuna delle pagine HTML. In questo modo google vedrà il sito in flash come un semplice sito HTML e ne gioverete sicuramente in termini di posizionamento sui motori di ricerca.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultimi post

Corso Web Marketing Strategy Padova

Per chi lavora nel campo del web marketing, vorrebbe lavorarci o coglie ora più

Le strategie di link building

Le strategie di link building molto spesso sono portate avanti in modo a dir poc

Info

RYHAB S.a.s.
Via Croce di Piperno,6
(80126) Napoli
Telefono: 081 588-11-68
Fax: 081 214-28-80