Come fare link building dopo Google Penguin

Consigli per la link building dopo Penguin

Che la link building sia diventata in un certo senso rischiosa  con l’avvento di Penguin è ormai assodato così come anche la sovra ottimizzazione, ma a questo punto la domanda sorge spontanea, come faccio a far salire il mio sito? Ciò che dobbiamo tener presente è che non è che non dobbiamo ottimizzare o fare link building al nostro sito, semplicemente non dobbiamo strafare con il primo caso, e dobbiamo puntare sulla qualità e non sulla quantità nel secondo. Recentemente sia Seomoz che Searchengineland hanno stilato una classifica di link che sono considerati “innaturali” da Google e dunque inefficaci e qualche volta dannosi. Sulla base dell’analisi fatta dai due siti possiamo capire come fare link building nell’era di Google Penguin. Il concetto chiave di questa classifica è molto semplice, in sostanza tutti i link che vengono ottenuti in modo facile e veloce sarebbero da evitare. Infatti sebbene al momento possano anche dare qualche risultato o comunque non far cadere il sito in penalizzazioni, a lungo andare finiranno comunque per “non premiare” dal punto di vista del posizionamento.
I link che vengono premiati dai motori di ricerca sono sostanzialmente quelli difficili da ottenere ovvero link da siti “vivi” ovvero frequentati da persone che finiscono per cliccare sul tuo link perché lo trovano realmente interessante. In sostanza la regola è semplice, vuoi iscrivere il tuo sito nelle directories? Fallo purchè siano directories davvero frequentate e di qualità e non solo perché “è una directory”.
Vuoi mettere un commento ad un blog? Fallo perché davvero hai qualcosa da dire e non solo per piazzare un link al tuo sito! Stesso discorso per i socialbookmark, condividi una notizia se hai davvero qualcosa di utile da segnalare agli utenti e soprattutto scegli dei siti davvero letti e frequentati.

L’article marketing dopo Google Penguin

Cosa dire della questione “article marketing”?
Questo è tutt’oggi uno degli argomenti più discussi per quanto riguarda la link building in quanto c’è chi sostiene che sia penalizzante, chi dice che non serve assolutamente a nulla, e chi sostiene che serve ma solo fino ad un certo punto. Il problema secondo me non è se farlo o meno, ma come viene fatto! Chi fa attività di article marketing solitamente punta sulla quantità e non sulla qualità ma dopo Google Penguin possiamo davvero permettercelo ancora? L’article marketing se fatto in maniera corretta può davvero essere utile ma bisogna comunque definire il concetto di “corretto”. Prima di tutto bisogna partire dalla qualità dell’articolo il quale, com’è stato detto e ridetto, deve contenere informazioni utili per l’utente e non parole messe li giusto per infilarci un link all’interno.
In secondo luogo ciò che dobbiamo valutare sono i siti che scegliamo per la pubblicazione sia a livello quantitativo che qualitativo. Pubblicare lo stesso articolo su centinaia di siti dai contenuti duplicati avrà molto meno valore di un articolo originale su un sito con contenuti solo originali. In sostanza quindi la “regola” è creare contenuti utili, originali pubblicati ognuno su uno o pochissimi siti che a loro volta ospitino solo contenuti di qualità.

Assodate queste regole base sul come fare link building dopo Google Penguin, vedremo in seguito nel dettaglio i link che sono stati classificati come Spam.

One thought on “Come fare link building dopo Google Penguin

  1. Alla fine il problema è sempre lo stesso, Google tramite sempre più nuovi ed efficaci algoritmi, vuole filtrare le sue query, per offrire contenuti che consentano al visitatore di ottenere una significativa esperienza di navigazione. Quindi “scartando” siti con contenuti di poco conto, duplicati ed al limite sovra-ottimizzati per comparire nelle prime posizioni del motore di ricerca. Insomma opera “cum grano salis”, ovvero «con un po’ di buon senso, con saggezza» offrendo al navigatore, come risultato di una ricerca, siti che rispondano a quanto ricercato e che per questo siano più utili.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultimi post

Corso Web Marketing Strategy Padova

Per chi lavora nel campo del web marketing, vorrebbe lavorarci o coglie ora più

Le strategie di link building

Le strategie di link building molto spesso sono portate avanti in modo a dir poc

Info

RYHAB S.a.s.
Via Croce di Piperno,6
(80126) Napoli
Telefono: 081 588-11-68
Fax: 081 214-28-80